Casa

Perché scegliere una casa in bioedilizia? Le ragioni più importanti

Vivere all’interno di una casa in legno prefabbricata è il futuro e permette di vivere meglio: il legno è infatti un materiale naturale, strettamente correlato al benessere psicologico umano, tanto da essere studiato per gli effetti benefici sulla mente dei bambini. Quando si sceglie di andare a vivere in una casa in legno, si sceglie uno stile di vita migliore, sotto molti punti di vista. Certo, occorre scegliere con attenzione il costruttore che realizzerà la vostra abitazione, ma i vantaggi sono innumerevoli. Vediamo insieme, dunque, quali sono le ragioni più importanti e significative del perché scegliere una casa in bioedilizia.

 Bioedilizia: ecologia ed eco-sostenibilità

Il termine bioedilizia è, nel settore, sinonimo di ecologia ed eco-sostenibilità. Non è una novità che il legno sia un materiale naturale e rinnovabile, oltre che per nulla inquinante: sono ormai tantissime le norme nazionali ed internazionali che ne governano l’uso e impediscono la deforestazione: la sostenibilità di questo materiale è pressoché imbattibile. Non molti sanno che l’abete, molto impiegato nella costruzione di case in legno, deriva da foreste la cui crescita è decisamente più rapida rispetto a quanto il legno non sia effettivamente consumato. Per chi è attento al tema della sostenibilità ambientale, sapere di vivere in una casa eco-friendly non può che essere un motivo d’orgoglio e, quindi, un vantaggio.

Elevata efficienza energetica

Uno dei più grandi vantaggi della bioedilizia è il seguente: un’abitazione in legno prefabbricato possiede sempre un’ottima efficienza energetica. Vi stupisce? Pochi sanno che il legno è un amico naturale di chi tenta di ridurre al minimo i consumi d’energia, e lo fa anche in differenti maniere.

Dal punto di vista dell’energia incorporata, ovvero intesa come la quantità complessiva di energia spesa per l’estrazione, l’elaborazione, la produzione ed il trasporto di un prodotto, recenti studi di LCA (Life Cycle Assessment, ovvero ricerche sulla valutazione del ciclo di vita) hanno prodotto dati interessanti. Gli studi, relativi alle dimore in bioedilizia, hanno ampiamente dimostrato che la presenza di mura e fondamenta strutturati in legno massiccio, vengono surclassati in modalità significativa sia l’acciaio che il calcestruzzo.

Pensate che sia finita qui? Tutt’altro: il legno possiede eccellenti proprietà di isolamento, e non di poco: più di quattrocento volte migliore dell’acciaio e dieci volte più performante del calcestruzzo. Questo avviene grazie alla struttura microscopica del materiale, ricca di naturali sacche d’aria, che riducono al minimo l’energia spesa per il riscaldamento, dimostrandosi un alleato anche per le bollette, nonché – ancora una volta – per l’ambiente che ci circonda.

Legno e benessere umano

Il mondo ringrazia se sfruttiamo più legname, ma sapevate che anche l’essere umano giova della sua presenza? Difatti, il legno possiede doti naturali straordinarie per il benessere delle persone: scegliere di vivere in un’abitazione in legno ottenuta per bioedilizia potrebbe cambiare la vostra vita anche in termini di salute. Il legno è realmente incredibile: tra le proprietà di cui gode, esso è diffusibile ed igroscopico. Questo significa, in poche parole, che il legno è in grado di filtrare l’aria e, per questo, può fornire nell’abitazione un clima piacevolmente freddo e sano. Le pareti ed i soffitti in legno sono sempre più ricercati poiché possiedono importanti proprietà di regolazione dell’umidità; riducendo la quantità di micro-particelle d’acqua nell’aria, il legno ha effetti benefici sulla condizione di una stanza, delle vernici, dei mobili, dell’arredamento, e via dicendo.

Al contrario di molti materiali dell’edilizia tradizionale, tutti i legni possiedono un odore buono e fresco e, anche grazie a questo, gioca un ruolo fondamentale nell’azione positiva sul benessere umano, anche psicologico. Per questo, e per tutti i motivi citati, scegliere una casa in legno è l’opzione migliore!