Web

Creare un e-commerce di successo, ecco come fare

piattaforme_siti_ecommerce_800x320

Con il termine e-commerce si fa riferimento a dei siti web che fungono da vetrine di prodotti, che vengono venduti online e poi spediti direttamente a casa dell’acquirente (o in negozi, o in punti prestabiliti). Questa piattaforma web è quindi un negozio online più o meno organizzato, che sposta dal negozio fisico ad internet l’intera esperienza di acquisto.

Complice la crisi causata dalla pandemia di Covid-19, le vendite online (in Italia ma non solo) nell’ultimo anno hanno fatto un enorme balzo in avanti. Chi non aveva ancora un e-commerce ha compreso l’importanza che un portale ben organizzato per le vendite online riveste: esso può davvero fare la differenza per salvare un business, in alcuni casi.

Certo, avere un e-commerce non basta, per avere successo: questo sito deve essere impostato secondo certe metriche, tenendo conto della concorrenza, del settore di riferimento, del target, del prodotto venduto e di tanti altri aspetti.

Quali sono quindi i segreti per un e-commerce che sia davvero di successo?

Noi ne abbiamo parlato con Claudio Ventre dell’azienda Linkware, che ci ha spiegato quali sono le caratteristiche ‘base’ di un e-commerce che possa definirsi davvero di successo. Vediamole assieme.

Caratteristiche di un e-commerce di successo

Un e-commerce deve avere alcune informazioni ‘base’ che sono fondamentali per il cliente che si approccia al sito cercando di acquistare qualcosa.

Di certo, un e-commerce deve contenere alcune informazioni minime come nome/denominazione, domicilio, sede legale, contatti (sia telefonici che mail, meglio anche quelli social e l’eventuale sito), eventuali ordini professionali, numero di partita IVA, Cookie Policy. Queste sono alcune delle informazioni fondamentali che un e-commerce dovrebbe sempre comunicare ai suoi clienti.

In secondo luogo, ogni e-commerce deve essere attentamente pianificato, e per farlo bisogna rispondere ad alcune domande fondamentali come:

  • a che target sto pensando di rivolgermi?
  • Che tipo di prodotti intendo vendere?
  • A che mercato mi sto rivolgendo (italiano, estero…)?
  • Ho un magazzino di prodotti?
  • Chi cura l’e-commerce, la spedizione? Ho personale a sufficienza?

Queste domande permettono di capire quale effort richiede la costruzione di un e-commerce, e quale budget è necessario.

Bisogna anche capire a quale CMS appoggiarsi per la costruzione di un e-commerce tenendo conto che non esiste una soluzione migliore in assoluto. Probabilmente il migliore consiglio è quello di fare riferimento ad un fornitore esperto di e-commerce, che abbia già esperienza nella gestione di progetti per la realizzazione di negozi online e che sappia individuare il CMS più adatto per le vostre esigenze.

Consigli per un e-commerce che colpisca: ecco quali

Possiamo anche darvi alcuni consigli per poter impostare nella maniera migliore il vostro e-commerce.

  • Curare bene i testi (anche lato SEO) e le immagini. In questo modo i testi saranno ben indicizzati sui motori di ricerca e le immagini devono essere scelte originali, pertinenti, e adatte al contesto. Non dimenticate di fare ottime fotografie dei prodotti che mettete in vendita, professionali, in modo che il cliente possa essere invogliato a fidarsi.
  • Impostare bene il sito perché l’usabilità utente (compreso l’uso da mobile) sia al massimo: nessuna confusione, massima chiarezza nell’e-commerce perché nessuno acquisterebbe in un negozio disordinato.
  • Curare i dettagli tecnici e le descrizioni degli oggetti in vendita, seguendo le regole SEO ma anche dando le giuste informazioni. Se i clienti non trovano sul vostro e-commerce le informazioni complete che cercano, è probabile che si rivolgeranno alla concorrenza.
  • Caricamento. I caricamenti delle pagine devono avvenire in modo molto rapido, se ciò non succede si rischia seriamente che il cliente abbandoni. È stato dimostrato che i tassi di abbandono del cliente sono più alti se la pagina impiega diversi secondi a caricarsi.