Web

Scegliere il migliore hosting per e-commerce: ecco come fare 

Avete un negozio online (o e-commerce, che dir si voglia?) o avete intenzione di aprirne uno? In questo caso, è di fondamentale importanza scegliere un hosting che sia davvero adeguato. Purtroppo non tutti coloro che decidono di aprire un e-commerce pongono abbastanza attenzione a questo aspetto, eppure la scelta di un hosting adeguato è importante perché sceglierne uno di pessima qualità significa avere pessime velocità di caricamento, un server web non abbastanza sicuro e che quindi è sempre a rischio. Al contrario, affidarsi ad un buon hosting è garanzia di maggiore sicurezza e di tutela per i propri clienti e ovviamente anche per il proprio business.

Chiariamo un concetto: un hosting è quell’elemento che permette di fornire un server sul quale il vostro e-commerce possa ‘stare’, possa connettersi ad internet, e quindi possa essere visitato ed utilizzato dai clienti.

Con l’acquisto di un hosting per e-commerce, acquistate un diritto allo spazio server che userete per il vostro e-commerce.

Per un e-commerce di sicuro successo quindi è davvero fondamentale, più di quanto si pensi, scegliere un hosting che sia davvero adeguato.

Tuttavia esistono diverse tipologie di hosting, e bisogna scegliere quella più adatta alla configurazione del vostro server. Cerchiamo di capire che tipi di hosting da e-commerce esistono, e come farsi guidare nella scelta di quello corretto.

Cosa cercare in un hosting per e-commerce?

Se state cercando un hosting per e-commerce, allora dovrete cercare alte prestazioni, caratteristiche come sicurezza totale (soprattutto per i vostri clienti ed i pagamenti), presenza di back-up automatici, sufficiente spazio di archiviazione dei file e larghezza di banda, ambiente favorevole per gli sviluppatori.

Le alte prestazioni sono senza dubbio fondamentale: un hosting per e-commerce deve essere molto veloce, altrimenti rischiate alti tassi di abbandono. Un hosting lento è qualcosa che non dovreste mai considerare per il vostro e-commerce.

Tipologie di hosting per e-commerce esistenti: quali sono?

  1. Hosting Condiviso. Il primo tipo di hosting è quello condiviso che non a caso è anche uno degli hosting più economici. Per chi cerca un prezzo basso, questa è la soluzione più indicata, ma bisogna considerare che non è sempre una buona soluzione. Un hosting condiviso è anche tipicamente più lento e tenete conto che dovrete condividere lo spazio sul serve assieme con altri siti web (e questo lo rende economico). Si tratta della soluzione per chi non possa, almeno al momento, permettersi altro.
  2. VPS. Un hosting VPS è un server che condivide la macchina con altri siti web, tuttavia, a differenza della soluzione vista prima, in questo caso avete le vostre risorse isolate, e così potrete eliminare i problemi connessi all’hosting condiviso con altri siti web. Il costo ovviamente sale rispetto alla soluzione precedente, ma si eliminano anche diversi inconvenienti che potrebbero danneggiare la user esperience.
  3. Il cloud Hosting. Forse la soluzione migliore in assoluto, se state cercando un hosting per e-commerce, ed è una soluzione più sicura e più adatta per chiunque stia cercando un hosting sicuro di alta qualità e per e-commerce che vogliono crescere.

Non finisce qui: si può anche distinguere fra Hosting gestito e non

Ovviamente anche in questo caso, un hosting non gestito costa meno, è una soluzione più economica adatta per chiunque faccia il set-up e la configurazione in maniera completamente autonoma; costa meno ma richiede anche la capacità di configurare in maniera autonoma l’hosting. Diversamente da ciò che avviene con l’hosting gestito nel quale tutti i servizi sono forniti, e non dovete pensare a nulla. Installazione, ma anche configurazione, manutenzione dell’hosting, gestione della sicurezza sono gestiti da terze parti.