Prodotti e servizi

Spazi stretti e poca forza nelle braccia: quali sedie a rotelle per disabili scegliere in questi casi

old-man-in-wheelchair_800x532

La sedia a rotelle è un mezzo indispensabile per tutti coloro che hanno difficoltà motorie e deficit deambulatori, a causa dei quali la propria autonomia quotidiana viene limitata. Infatti per un anziano o per una persona disabile camminare sostenendosi sulle proprie gambe può spesso risultare difficoltoso, e per questo si ha il bisogno di un ausilio dedicato.

Le carrozzine per disabili possono essere principalmente di due tipi: sedia a rotelle da transito e carrozzina disabili ad autospinta. La prima è progettata in modo tale da essere utilizzata esclusivamente in presenza di un accompagnatore che imprime il movimento alla carrozzina spingendo da dietro lo schienale. Le carrozzine a rotelle da transito sono particolarmente indicate per chi non ha la possibilità di spingersi autonomamente in quanto soffre di patologie a carico degli arti superiori.

Le sedie a rotelle ad autospinta, proprio come dice il nome, sono carrozzine che possono essere spinte autonomamente dall’utilizzatore. Infatti le ruote di questo tipo di carrozzella, a differenza delle ruote delle carrozzine da transito, sono molto più grandi, con un diametro compreso tra i 55 e i 65 cm, e dispongono di un corrimano che permette all’utente di imprimere il movimento alla sedia a rotelle attraverso la spinta delle braccia.

Il peso di una normale sedia a rotelle si aggira intorno ai 20 kg ed è quasi sempre realizzata in acciaio. Il telaio delle carrozzine per disabili è pieghevole e permette di trasportare la sedia a rotelle con facilità all’interno ad esempio del portabagagli dell’auto. Infatti da richiusa una carrozzina per anziani ha un ingombro di circa 27 cm, mentre da aperta la larghezza di una sedia a rotelle per disabili è compresa tra i 55 e i 65 cm.

Tuttavia, anche se queste sono le dimensioni standard, l’utilizzo di una carrozzina pieghevole con ingombro di 65 cm può risultare difficoltoso, soprattutto se nell’ambiente domestico lo spazio è limitato. Infatti nelle vecchie case le porte possono essere molto strette non permettendo dunque di spostarsi da una stanza all’altra con la sedia a rotelle.

Sedia a rotelle ad ingombro ridotto

Se lo spazio a casa è limitato oppure se si abita in un palazzo con l’ascensore piccolo, nasce dunque la necessità di una sedia a rotelle per spazi stretti. Questa tipologia di carrozzina disabili consente di attraversare i passaggi stretti restando seduti e senza bisogno di richiudere la sedia a rotelle.

Per garantire il minimo ingombro le ruote posteriori di una carrozzella per passaggi stretti sono posizionate direttamente sotto la seduta, anche se sono da autospinta. Così facendo la carrozzina risulterà più alta ma anche più stretta, con un ingombro totale che varia dai 51 ai 54 cm in base alla larghezza della seduta. La sedia a rotelle più stretta che esiste sul mercato raggiunge un ingombro massimo di 49,50 cm con una seduta da 40 cm.

Carrozzine per disabili leggerissime

Oltre ad aver bisogno di una carrozzella per spazi angusti, spesso si può avere necessità anche di una sedia a rotelle pieghevole superleggera, in quanto il peso di una carrozzina sommato al peso della persona possono comportare difficoltà nello spostamento della carrozzina stessa da parte del suo utilizzatore, soprattutto se gli arti superiori di questi non hanno la forza necessaria per farlo. È da tenere in considerazione poi anche la possibilità di dover affrontare un percorso in salita, che risulterebbe ancora più difficoltoso.

Il peso di una sedia a rotelle leggera può essere di massimo 14 kg, grazie ai materiali e alle leghe con le quali è costruito il suo telaio. Infatti la maggior parte delle carrozzine leggere sono realizzate in alluminio, materiale superleggero che garantisce allo stesso tempo stabilità e assoluta maneggevolezza.