Lifestyle

Il nuovo Apple Watch 4 serie

Il 12 settembre 2018, in occasione del classico keynote tenutosi allo Steve Jobs Theatre, Apple ha presentato non solo i suoi nuovi iPhone (iPhone XS, iPhone Xs Max e iPhone XR), ma anche Apple Watch 4, l’indossabile rivoluzionario.

Quali sono le sue caratteristiche tecniche? Quali sono i materiali di punta che la multinazionale di Cupertino ha deciso di adottare? Con quali iPhone è compatibile? Quando lo vedremo in commercio? Su quante versioni dell’orologio intelligente Tim Cook & C. hanno deciso di puntare?

In questo articolo, vedremo nei dettagli tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo smartwatch targato Apple.

Partiamo proprio dall’ultimo quesito. Come di tradizione, Apple, anche nel 2018, ha deciso di commercializzare due modelli: Apple Watch ed Apple Watch Series 4. Le due versioni sono differenti, sostanzialmente per via del cinturino e del quadrante. Cosa cambia rispetto all’anno scorso? Le misure sono passate da 38/42 millimetri a 40/44. Lo spessore risulta ridotto: si passa infatti ai 10,7 millimetri rispetto agli 11,4 della terza versione. Per logica conseguenza, subiscono una netta modifica anche le dimensioni dello schermo, principalmente per via delle cornici nere che lo attorniano.

Quali materiali ha adottato Apple?

Per Apple Watch di quarta generazione, la scelta è ricaduta sull’acciaio GPS e sull’alluminio LTE.

Che dire delle colorazioni dell’Apple Watch?

La società californiana per il suo ultimo smartwatch ha optato sulle classiche tre colorazioni: nero, argento e oro

Capitolo a parte lo meritano le partnership che Apple ha definito con Hermes e con Nike. Eccone i dispositivi realizzati.

Apple Watch Nike +

Il suddetto indossabile presenta fondamentalmente le stesse misure, le stesse caratteristiche tecniche e lo stesso prezzo dell’Apple Watch 4. La differenza è la disponibilità limitata alla scelta dell’alluminio come unico materiale e alle due colorazioni, nero e argento. Il bello di questo dispositivo è la presenza della connessione diretta per il lancio dell’applicazione Nike+ Run Club, disponibile sul modello in maniera nativa. Menzione speciale la meritano i bracciali sportivi ed in particolare quello con la banda riflettente, in grado di garantire visibilità nelle ore della notte.

Apple Watch Hermès

Un top di gamma a tutti gli effetti, visto il prezzo pari a 1.329 euro, nella versione entry level (ma è più alto, a seconda dei bracciali scelti, disegnati naturalmente dall’azienda di moda francese). La sua eleganza è unica e, naturalmente, lo si trova disponibile solo nella versione acciaio GPS.

Con quali iPhone, Apple Watch 4 è compatibile?

Qui occorre fare un distinguo, perché se Apple Watch Serie 4 GPS per il suo corretto funzionamento richiede iPhone 5S e modelli successivi e iOS 12 o seguenti, come sistema operativo, Apple Watch Series 4 (GPS + Cellular) richiede iPhone 6 e seguenti e iOS 12 o successivi. Che dire di iPhone SE? Lo supporta solo Apple Watch Series 4 (GPS + Cellular).

Hardware: caratteristiche tecniche di Apple Watch 4

Il processore è un Apple S4 SiP, in grado di eseguire calcoli a 64-Bit. Potenza e velocità sono i due termini base per indicare le caratteristiche di questo chip all’avanguardia.

No a pulsanti fisici: il ruolo della corona con feedback aptico

Sin dal lancio del primo Apple Watch, avvenuto nel 2015, i pulsanti fisici erano sempre stati presenti anche nelle versioni successive, oggi con quest’ultimo modello vengono di fatto abbandonati. Fondamentale è il ruolo della corona con feed aptico.

Design

L’indossabile di Cupertino presenta il classico schermo quadrato, dove i bordi presentando forme tondeggianti. Nell’ultima versione è venuta fuori una maggiore ampiezza della curvatura. I rumors di inizio anno che indicavano come possibile l’avvento di una versione dal quadrante rotondo sono stati di fatto smentiti.

Schermo

La scelta di rendere più sottili le cornici ha aumentato la porzione complessiva dello schermo che, però, in quanto a dimensioni non è cambiato rispetto ai modelli precedenti. L’area del display di Apple Watch 4 pertanto risulta più grande, perché l’intento primario di Cupertino è quello di permettere all’utente di visualizzare il maggior numero di informazioni.

Batteria

Al momento non si hanno ancora i dati ufficiali della Apple e quindi in quanto ad autonomia, occorrerà attenderne per saperne di più. Tuttavia, i vari siti internet statunitensi che amano passare ai raggi X i vari dispositivi mobili, hanno ispezionato l’Apple Watch 4. Risultato? La batteria è più capiente dei modelli di vecchia generazione, ma l’autonomia non va incontro a vantaggi, per via del processore, i cui consumi energetici incidono notevolmente sulla durata del dispositivo, e dello schermo più grande, in termini di spazio disponibile per via della riduzione delle cornici.

Accelerometro ed Elettrocardiogramma

Tra le funzioni più interessanti dell’Apple Watch, si distingue il sensore del battito cardiaco, decisamente più preciso rispetto alle versioni precedenti. A fronte di un rallentamento dello stesso, il sensore è in grado di inviare una notifica. Lo stesso avviso è valevole anche a fronte di fibrillazione cardiache. Il dispositivo si rivela di fatto utile nel campo della salvaguardia della propria salute: nonostante l’elettrocardiogramma sia disponibile solo negli Stati Uniti d’America, sono in molti a parlarne, perché trattasi di un aspetto rivoluzionario. Contando sul feedback aptico, dovuto alla pressione della corona dell’indossabile, la funzione viene attivata con un dito. Pratico, vero? La possibilità di prevedere gravi patologie che hanno nel cuore l’effettivo protagonista è cosa di sicuro utile in campo medico. Sarà possibile vedere la suddetta funzione anche in Italia? Ci sarà di sicuro da attendere, visto che già negli USA, dove la burocrazia è di sicuro più snella che nel Vecchio Continente, la società di Cupertino ha dovuto faticare, e non poco, nella ricerca dell’agenzia specializzata nella certificazione dei dispositivi medicali. Quest’ultima, solo dopo accurati controlli, ha rilasciato alla Mela il suo lasciapassare.

Essendo un dispositivo intelligente, l’Apple Watch di quarta generazione riesce ad aiutare le persone anziane principalmente a seguito di una caduta accidentale, contattando il servizio di emergenza e condividendo la posizione del diretto interessato che sta indossando il dispositivo. Il tutto in maniera automatica.

Microfono Apple Watch 4 ha dalla sua un microfono aggiuntivo, situato tra il tasto laterale e la corona digitale.

Cinturini

Non cambiano le dimensioni degli attacchi cassa. Per questo motivo, i cinturini attualmente in commercio, risulteranno assolutamente compatibili con il modello di quarta generazione della Apple. E questo nonostante la superficie maggiore del display.

Quanto costerà Apple Watch in Italia?

Si va dalla versione base dei modelli sportivi in alluminio che costano 439 euro (fino a 539 euro per quello con il cinturino Sport bianco) agli 809 euro della versione GPS + Cellular. Insomma, dispositivi di fascia alta, quelli messi in commercio dalla Apple.

Conclusioni

Se avranno successo o meno, lo dirà il mercato. E’ palese che il ruolo degli indossabili sia destinato a rivoluzionare il nostro stile di vita e, per ovvi motivi, anche il mercato tecnologico ed informatico. Tuttavia, paragonare la loro diffusione a quella degli smartphone, come qualche analista statunitense ha fatto in maniera un po’ troppo precoce, sembra essere azzardato. Vedremo che livello di diffusione su scala internazionale e nazionale otterranno gli Apple Watch. A Cupertino si aspettano sempre grandi cose.

Articolo scritto in collaborazione con Max Valle