Prodotti e servizi

Design e sicurezza nei pannelli delle porte blindate 

porta-blindata4_800x419

Quando si pensa alle porte blindate, l’immaginazione va subito a dei prodotti resistenti, forti, solidi e robusti, dove l’estetica sia l’ultimo dei problemi. In realtà da molti anni il mercato delle porte blindate si sta aprendo a delle soluzioni di design che rendono queste porte non solo un formidabile strumento di sicurezza per la tutela della casa, delle persone e dei beni, ma anche complementi d’arredo e di design di primo ordine.

La porta blindata diventa molto di più di un congegno di sicurezza e diventa invece uno strumento anche estetico, di design, che si può adattare al 100% alle peculiarità di una casa e dello stile di arredo che adotta.

Per poter personalizzare le porte blindate è sufficiente utilizzare i rivestimenti ed i pannelli, elementi essenziali sui quali investire per poter acquistare un prodotto che sia davvero idoneo alle esigenze della propria casa, ai colori ed allo stile di arredo.

Fra l’altro la scelta in commercio oggi è davvero numerosa, si ha la possibilità di optare per tantissime tipologie di pannelli per porte blindate il che può rendere la scelta difficile. Bisogna però tenere presente che i pannelli delle porte blindate non rivestono solamente un ruolo estetico, ma che possono servire anche per l’isolamento acustico e l’isolamento termico, la sicurezza della casa, e che nella scelta bisogna tenere presenti anche tutti questi parametri.

Come scegliere i pannelli delle porte blindate

Gli elementi da tenere presenti nella scelta sono quindi il grado di isolamento termico ed acustico che i pannelli possono operare, la sicurezza che danno e aggiungono alle porte blindate, e la quantità di manutenzione che serve, oltre ovviamente al budget (se volete farvi un’idea sui prezzi date un’occhiata allo store di EFM Legno, una ditta specializzata nella produzione di pannelli per rivestire le porte blindate).

La scelta quindi si basa su questi elementi:

  • l’isolamento termico. Valutare l’isolamento termico delle finestre e delle porte, quindi anche delle porte blindate, è un aspetto di primaria importanza per l’economia della casa. L’isolamento permette di tenere il calore (o il fresco) dentro la casa, in inverno ed in estate, limitando quindi gli sprechi per il riscaldamento o per il raffreddamento. Bisogna guardare alla trasmittanza termica per sapere il grado di isolamento che i pannelli delle porte blindate possono ottenere sotto questo punto di vista, e cercare di modulare la scelta anche in base a ciò.
  • L’isolamento acustico. L’isolamento acustico è uno di quegli elementi che permette di migliorare il benessere o la fruibilità dell’abitazione. Soprattutto se si vive in città o in ambienti rumorosi, avere silenzio in casa è importante. I pannelli delle porte blindate possono isolare i rumori dall’esterno, attutirli, in modo da preservare il silenzio della casa. Se la vostra principale esigenza è questa, si tratta di un punto da prendere in considerazione.
  • La manutenzione ed i suoi costi. La scelta delle porte blindate deve essere sempre improntata anche alla praticità. Per questo motivo bisogna cercare anche di scegliere le porte blindate sulla base del livello di manutenzione che chiedono: ad esempio, le porte da esterno in legno chiedono maggiore cura e possono rovinarsi con gli agenti atmosferici, mentre vi sono materiali resistenti idonei allo scopo. Per l’interno invece ci si può sbizzarrire con materiali e colori o rivestimenti particolari, per rispondere alle effettive esigenze di arredo.
  • La sicurezza della porta. Le porte blindate devono innanzitutto proteggere e per questo la scelta del pannello delle porte blindate deve mirare alla massima sicurezza possibile. Ci sono sei classi di sicurezza, disponibili per budget diversi, che proteggono fino al massimo contro l’effrazione.